La storia del Gruppo Bruno

Nel 1977 viene fondata in Grottaminarda (AV) la ditta individuale Bruno Antonio.
Si tratta di una piccola azienda dedicata alla rivendita di ricambi, attrezzature agricole ed accessori per l’irrigazione. L’espansione dell’azienda è immediata e costante. Infatti, dopo pochi anni di attività, la Bruno Antonio diventa un punto di riferimento per il settore delle macchine agricole.

Nel 1984 nasce la Bruno S.n.c. con il chiaro intento di sviluppare il mercato delle macchine da raccolta e delle grandi macchine agricole. La costante crescita di competenze tecniche e organizzative, rendono quasi naturale l’espansione territoriale della Bruno Snc in questo settore.

Nel 1992 viene inaugurata la filiale di Foggia.

Nel 1994 la società diviene mandataria della prestigiosa casa costruttrice John Deere. Contemporaneamente, da un’altra costola della Bruno Antonio, nasce la Bruno Srl con il compito di produrre gruppi elettrogeni, e impianti speciali per la produzione e distribuzione di energia elettrica.

Dal 2001 al 2005 la Bruno S.r.l. acquisisce gli investimenti produttivi della MGE in provincia di Bari, della Tecnogen in provincia di Piacenza e della WFM in provincia di Modena. Il successo di questo settore é stato rapido ed esponenziale, portando la Bruno S.r.l. ad essere tra le aziende leader del mercato nazionale ed internazionale con una quota export che supera il 70% del fatturato.

Nel 2005 la Bruno S.n.c. inaugura una nuova filiale ad Eboli in provincia di Salerno.

Nel 2006 nasce un nuovo punto vendita ricambi in provincia di Salerno.

Nel 2007 nasce il centro divisione usato nella città di Foggia.

Nel 2009 nasce un nuovo punto vendita ricambi e assistenza in provincia di Crotone.

Oggi, dopo circa 40 anni dalla nascita, il Gruppo Bruno si presenta come un’azienda solida ed affermata con un fatturato che supera i 100.000.000 di euro occupando circa 100 addetti con una superficie coperta di circa 70.000 mq, 95.000 mq scoperti e oltre 30.000 mq di parti stoccate.